• camminomariano at gmail dot com

Madonna d'Ongero a Carona

Madonna d'Ongero a Carona

La chiesa della Madonna d'Ongero si trova nel bosco di faggi e castagni attraversato dal sentiero che collega Corona a Morcote.

Nel cinquecento una ragazza sordomuta accompagnava la madre a far legna. Trovatasi di fronte ad un'antica cappella coperta di edera oscurando l'immagine della

Madonna con Gesù bambino tra le sue braccia decise di estirpare l'erbaccia riportando alla luce del sole la sacra immagine.

La Madonna ricambiò la cortesia togliendo l'afflizione della malattia alla ragazza.

Una nuova chiesa venne costruita nel luogo dell'apparizione con decorazioni pregiate all'interno.

Ogni anno la seconda domenica di settembre si svolge la festa della Madonna d'Ongero.

Si arriva attraverso il sentiero che parte dalla piscine di Carona. Per salire alla chiesa si attraversa la via Crucis.

Per gli orari della chiesa si prega d'informarsi precedentemente.

La chiesa non è sul cammino ma merita il piccolo detour. La chiesa è parte integrante del percorso delle sei chiese di Carona.  Al momento ci sono dei restauri in corso
in varie chiese e l'accesso è limitato.




Matteo De-Gasperi

Matteo De-Gasperi Pellegrino dal 1993 alle GMG di Denver, CO al seguito di Monsignor Corecco. Per poi proseguire verso altri luoghi spirituali da Fatima a Czestochowa, da Lourdes a Velainkanni. Come pellegrinaggi in terra ortodossa dalla Lavra di Kyiv al monastero di San Giovanni a Rila. Dal Monte Athos a Patmos. Proseguo i miei studi autonamente. Passo la maggior parte del mio tempo tra il Ticino e i monasteri greci.




Articoli Che Potrebbero Interessarti

Tappa Carona Lugano centro

Tappa Carona Lugano centro

Tappa Carona Lugano centro Carona offre un percorso di visita di 6 chiese. Parte di queste chiese si trovano sul percorso del cammino mariano. La chiesa dedicata alla Madonna d'Ongero e in ricordo del miracolo ad una ragazza sordomuta si trova oltre le piscine comunali e quindi è un detour. La chiesa è prevalentamente chiusa. Apre solo nei weekend nella stagione estiva. La seconda domenica di settembre è aperta con le cerimonie ufficiali. Da Carona si continua verso l'oratorio di Santa Maria delle Grazie a Ciona per poi andare in vetta del San Salvatore con il sentiero. Dopo aver visitato la chiesetta e il museo della confraternita discesa verso Pazzallo e poi Paradiso sempre dal sentiero. Arrivati in piano andare in direzione della stazione ffs di Lugano. Si passa davanti alla casa di Santa Brigida sede delle suore brigidine. Salendo verso Loreto si arriva alla chiesa dedicata alla Madonna di Loreto che quest'anno celebra un giubileo dell'aviazione. Scendere verso il lago per arrivare al LAC e alla chiesa di Santa Maria degli Angioli con i suoi bellissimi affreschi. Percorrere la via Nassa passando davanti alla chiesa di San Carlo Borromeo e poi salire la scalinata verso la Cattedrale di San Lorenzo, terminando la tappa nella chiesa di San Nicolao a Besso.

Continua a Leggere
L'Ortodossia in Ticino

L'Ortodossia in Ticino

Negli ultimi decenni con l'immigrazione da paesi con comunità ortodosse il numero di fedeli è cresciuto fino ad arrivare alle comunità odierne che contano con fedeli nati in terra ticinese. Nel cantone sono presenti gli ortodossi russi, serbi, rumeni, greci, siriaci con i loro riti. A Melide si trova la chiesa ortodossa russa riccamente decorata secondo l'antica tradizione. Sul lato sinistro si trovano santi di tradizione russa e ortodossi mentre su quella destra si trovano i santi pre scisma del 1054 con la rappresentazione di santi che hanno vissuto in territori che oggi fanno parte della Svizzera. Che sia per un breve periodo di passaggio oppure che hanno subito il martirio qui come i legionari di Tebe guidati da San Maurizio. Per ulteriori informazioni sugli orari di apertura visitare il sito della Chiesa Russa. Nella foto la preparazione dei Santi Doni durante la Santa Liturgia nella festa di San Demetrio a Thessaloniki patrono della città nella basilica a lui dedicato luogo del suo martirio.

Continua a Leggere
Monte San Salvatore

Monte San Salvatore

Il Pan di Zucchero dei luganesi prende il suo nome da una leggenda che racconta che durante la sua ascensione al cielo Gesù si fermò sul monte. Oggi è un'apprezzata destinazione per turisti e camminatori. Dalla vetta si gode di una vista straordinaria. In vetta si trova la chiesetta della confraternita e il suo piccolo museo che racconta la propria storia. La confraternita si occupava di accompagnare i condannati a morti che veniva poi giustiziati principalmente per impiccagione alla forca di San Martino. Il Monte San Salvatore viene attraversato dal cammino mariano iniziando la salita da Melide verso Carona per poi proseguire verso la vetta e scendere dall'altro lato verso Pazzallo fino in piano a Paradiso. La chiesetta del San Salvatore è una delle chiese del percorso delle sei chiese proposto a Carona.

Continua a Leggere
Rosari, coroncine e chotki annodati a mano

Rosari, coroncine e chotki annodati a mano

Rosari, coroncine e chotki annodati a mano Chi desiderasse acquistare un rosario o un chotki annodato a mano in grani di legno di ulivo oppure legno colorato semplicemente invii la propria richiesta per ulteriori informazioni con i dettagli della propria preferenza attraverso il formulario di contatto o per email. Vi ricontatterò con tutte le opzioni e costi. Annodo qualsiasi tipo di rosario, coroncina e chotki secondo la tradizione cristiana.

Continua a Leggere