• camminomariano at gmail dot com

Tappa Rivera Quartino

Tappa Rivera Quartino

Tappa Rivera Quartino

Dalla stazione di Rivera ci son due varianti per arrivare a Quartino che si congiungono sul Monte Ceneri.

Prendere il sentiero segnalato in stazione Quartino 2 h, oppure dopo aver fatto al spesa al discount vicino proseguire sul marciapiede in direzione nord fino a quando finisce . Dal lato destra della strada prendere la strada di campagna che vi porta al centro Federlegno Ticino, bypassare anche la protezione civile e rimettersi sulla strada cantonale.

Si arriva davanti alla statua di San Carlo Borromeo.

Dove si trova la stazione di benzina attraversare la strada per poi prendere il sentiero che si collega alla vecchia Montecenerina e proseguire fino a Quartino.

La tappa non è lunga però essendo la pavimentazione durante un gran parte del percorso in sasso tutti disconnessi è molto esigente per i piedi.

Quando il sentiero finisce e inizia la strada asfaltata con le prime case proprio nelle vicinanze dei piloni dell'alta tensione l'occhio attento vedrà oltre il delta del fiume Ticino la sagoma e i colori della chiesa del santuario della Madonna del Sasso. Momento emozionante.

Per chi avesse fatto il cammino di Santiago ci sono delle similitudini con quando si arriva sul Monte Gozo alle porte della città e si vedono le guglie della cattedrale dell'apostolo.

Poi si scende fino alla chiesa di Quartina dedicata a San Nicola di Bari. All'interno si trova la statua di San Michele arcangelo della grotte di Monte Sant'Angelo al Gargano in Puglia.



Matteo De-Gasperi

Matteo De-Gasperi Pellegrino dal 1993 alle GMG di Denver, CO al seguito di Monsignor Corecco. Per poi proseguire verso altri luoghi spirituali da Fatima a Czestochowa, da Lourdes a Velainkanni. Come pellegrinaggi in terra ortodossa dalla Lavra di Kyiv al monastero di San Giovanni a Rila. Dal Monte Athos a Patmos. Proseguo i miei studi autonamente. Passo la maggior parte del mio tempo tra il Ticino e i monasteri greci.




Articoli Che Potrebbero Interessarti

Letture per il cammino

Letture per il cammino

Essendo un cammino dedicato alla Madre di Dio per chi volesse approfondire il mistero di Maria mi permetto di segnalare alcune letture: Trattato sulla vera devozione alla Vergine Maria di Louis Marie Grignion de Monfort. Un capolavoro in assoluto sulla devozione alla Santissima Maria. Le Glorie di Maria di Sant'Alfonso de Liguori. Un classico della letteratura mariana scritto nel 1750 e a tutt'oggi molto attuale. Tratta dei dogmi mariani nel cattolicesimo e del significato di Maria per ogni credente. L'Akathistos alla Madre di Dio è una preghiera della tradizione dei cristiani orientali. Tra le più amate. Nel mondo cattolico chi lo prega riceve l'indulgenza. Non sono a tema mariano ma sono comunque delle letture rilevanti per i pellegrini. Racconti di un Pellegrino Russo, autore anonimo. Parla della preghiera del cuore. La Philokalia con i detti dei Padri del Deserto. Un classico.

Continua a Leggere
Per il vostro cammino portate un rosario e un chotki

Per il vostro cammino portate un rosario e un chotki

Il cammino mariano è un cammino alla scoperta del nostro lato mistico portandoci all'incontro della presenza dell'infinito di Dio in ognuno di noi. L'esperienza non è per i frettolosi. Tutto inizia dalla preghiera, il rosario ci aiuta a prendere il cammino dalla via giusta. L'esperienza spirituale è un lavoro di una vita intera che ci porta a scoprire i lati più nascosti del nostro essere, la presenza di Dio dentro di noi e la sua proposta per la nostra vita. Il cristianesimo praticato correttamente non è solo una serie di riti per assolvere ai precetti come facevano i farisei, ma bensì un modo di vita che va oltre quell'attivismo secolare da ONG. Il cristiano è chiamato a unirsi a Cristo per essere veramente cristiano. A prendere ogni giorno quella scelta nonostante la propria condizione umana, i propri limiti e le proprie cadute. Ogni mattina quando apri gli occhi, o anche prima, ricordati del Padre tuo che sta nei cieli e con gioia intona il Padre Nostro, un Ave Maria, un Angelo di Dio, aggiungendo sempre poi la tua preghiera personale. La sera fai lo stesso esaminando la tua giornata e riproponiti di essere una persona migliore per quella che verrà. Esistono migliaia di libri sul cristianesimo dove si trova tutto e il contrario di tutto. Come nel corso dei secoli la chiesa cattolica ha aggiunto devozioni di vario genere. Ma con il tempo più il tuo percorso spirituale andrà avanti e più tu sentirai Gesù vicino a te, perché lui lo è sempre ma noi non lo percepiamo senza la grazia della preghiera capirai che la preghiera diventerà sempre più semplice. Recitare il rosario, il saluto angelico e la preghiera di Gesù saranno tutto quello che ti servono nella tua giornata. In queste 3 preghiere c'è tutta la teologia e la grazia di cui ogni cristiano ha bisogno e può accederci liberamente in ogni momento. Con il tempo la tua preghiera diventerà un "Gesù" perché in quel nome c'è tutta la salvezza del mondo e tutto quello che un cristiano ha bisogno "Io sono la via, la verità la vita." Giovanni 14 1-6 Il gradino più alto è quando la bocca si apre ma senza più parole ma solo contemplazione quando la nostra preghiera lascia spazio alla preghiera dello spirito in noi. L'intelletto tace, il nostro angelo custode gioisce! Per facilitare la preghiera da molti anni annodo rosari manualmente. Dal classico rosario dei 5 misteri, 15 misteri, coroncine, rosario di Santa Brigida, il saluto angelico della regola della Madre di Dio tanto cara a San Serafino di Sarov. Per visitare il sito con tutti i prodotti clicca qui. Ogni anno espongo i miei rosari durante gli ultimi giorni del mercatino di Natale al Quartiere Maghetti.

Continua a Leggere
Sopra e sotto il Monte Ceneri

Sopra e sotto il Monte Ceneri

La differenza tra chiese e monumenti che s'incontrano nel cammino mariano tra il sottoceneri e il sopraceneri è notevole. Bisogna ricordarsi che solo a partire da fine 19esimo secolo il piano di Magadino è stato bonificato ecco quindi la ragione di tali differenze.

Continua a Leggere
Passando dal cimitero

Passando dal cimitero

Durante il percorso del cammino mariano oltre le chiese si passerà vicino a diversi cimiteri. I cimiteri raccontano un pezzo della nostra storia. Alcune tombe sono proprie opere d'arte. Ma i cimiteri non dovrebbero mai essere semplicemente un luogo dove si mette una carcassa d'uomo e dove si portano i fieri. "Ricordati, uomo, che polvere sei e in polvere ritornerai". si legge nella Genesi 3, 19. Uno spunto per meditare sulla propria vita prima che scada il tempo. I cimiteri sono soprattutto un luogo dove i defunti aspettano la risurrezione del corpo. Dove i nomi che leggiamo sulle lapidi aspettano le nostre preghiere per la purificazione della loro anima. Ecco quindi che è sempre buona cosa quando si passa al lato di un cimitero di iniziare un eterno riposo. La preghiera in italiano: L'eterno riposo, dona loro, o Signore, e splenda ad essi la Luce perpetua. Riposino in pace. Amen.

Continua a Leggere